L’Osservatorio Astronomico di Capodimonte

15,90 IVA assolta dall'editore

COD: ISBN 88 86319 25 8 Categoria:

L’Osservatorio Astronomico di Capodimonte

Situato in splendida posizione sulla collina di Miradois, presso la reggia di Capodimonte, è cronologicamente il primo osservatorio d’Italia. L’astronomo Giuseppe Piazzi fondò nel 1819 l’organismo, che ebbe sede nell’elegante fabbrica neoclassica progettata dai fratelli Gasse. Dalla terrazza superiore, dove sono collocate tre cupole che contengono gli strumenti geodetico-astronomici, tra cui il telescopio zenitale, si gode un suggestivo panorama della città e del golfo. L’Osservatorio di Capodimonte è uno degli osservatori della rete nazionale degli Istituti Nazionali di Astrofisica e Fisica dello Spazio ed è principalmente un istituto di ricerca, ma vi vengono organizzate anche attività per il pubblico e per le scuole. Per la diffusione della cultura scientifica l’Osservatorio dispone di un grande Auditorium e di un Museo con una collezione di strumenti otto-novecenteschi. A causa dell’inquinamento luminoso prodotto dalle luci cittadine, l’Osservatorio di Napoli ha oggi la sua Stazione Osservativa sul Toppo di Castelgrande sull’Appennino Lucano.

Indice degli argomenti

  • Introduzione;
  • La più antica delle scienze;
  • Nascita dell’Osservatorio;
  • L’edificio monumentale;
  • Il Museo e gli antichi strumenti;
  • Capodimonte, dall’astronomia all’astrofisica;
  • La Stazione Osservativi del Toppo di Castelgrande;
  • Altri progetti tecnologici;
  • Il VLT Survey Telescope;
  • Il laboratorio di fisica cosmica;
  • Gruppi e strutture di ricerca.