Capua: Altera Roma

15,90 IVA assolta dall'editore

COD: ISBN 88 86319 21 5 Categoria:

Capua: Altera Roma

Altera Roma, la seconda Roma: così nel I secolo a.C. Cicerone definì l’antica Capua, corrispondente alla moderna città di S. Maria Capua Vetere. Una città importante per storia e tradizione, che si trova al margine nord-orientale della pianura campana, quasi ai piedi del monte Tifata e a poca distanza dal fiume Volturno, quindi in una felice posizione geografica.

E’ stata la capitale della dodecapoli etrusca in Campania; ha ospitato importanti santuari, quelli del Fondo Patturelli con le famose Mater Matutae e di Diana Tifatina ; ha visto nascere la più antica scuola gladiatoria del mondo romano ed ha ospitato Annibale ed il suo esercito durante i leggendari “ozi”.

Della grandezza di un tempo rimangono ancora notevoli tracce nel Mitreo, nelle cosiddette “Carceri Vecchie” del I secolo d.C., ritenute dalla tradizione un carcere per i gladiatori, nel Museo Archeologico dell’Antica Capua, dove sono conservati reperti di varie età, e nell’Anfiteatro. Secondo come grandezza soltanto al Colosseo, fu costruito tra la fine del I e gli inizi del II secolo d.C. sul vecchio anfiteatro, dove si esibì Spartaco.

Indice degli argomenti

  • La conformazione geografica;
  • I primi insediamenti;
  • Capua tra l’VIII ed il VI secolo a.C.;
  • I corredi tombali;
  • Il conflitto con Roma;
  • Gli ultimi decenni della Repubblica;
  • L’età imperiale;
  • L’anfiteatro;
  • Il mitreo;
  • Conclusione.