Collaborazioni & Riconoscimenti

Collaborazioni & Riconoscimenti

 

La selezione degli argomenti ed il taglio scientifico culturale sono stati assicurati dalle collaborazioni ai massimi livelli, nei rispettivi ambiti:

Stefano De Caro Soprintendente Regionale per i beni e le attività culturali della Campania
Pietro Giovanni Guzzo Soprintendente per i Beni Archeologici di Pompei;
Nicola Spinosa Soprintendente per il polo museale di Napoli;
Giuseppe Zampino Soprintendente per i Beni Ambientali e Architettonici di Napoli e Provincia;
Livio Ricciardi Soprintendente per i Beni Ambientali, Architettonici, Artistici e Storici per le prov. di Caserta e Benevento;
Baldassare Conticello Già Soprintendente per i Beni Archeologici di Pompei;
Mario De Cunzo Già Soprintendente per i Beni Ambientali e Architettonici di Napoli e Provincia;
Mons. Franco Strazzullo Dir. Ufficio Diocesano per i Beni Culturali;
Mons. Ugo Dovere Delegato della Conferenza Episcopale Campana per i Beni Culturali;
   
Giancarlo Alisio Docente di Storia dell'Architettura - Università dfgli studi di Napoli Federico II
Paolo De Luca Direttore Orto Botanico di Napoli
Antonio De Simone Docente di Topografia Antica - Università dfgli studi di Napoli Federico II
Leonardo Di Mauro Docente di Storia dell'Urbanistica - Università dfgli studi di Napoli Federico II
Massimo Capaccioli Direttore Osservatorio astronomico di Capodimonte

Dati Tecnici

La qualità tecnica è assicurata dagli standard di ripresa e postproduzione Betacam e MII che, per le eccezionali caratteristiche di definizione e crominanza, consentono ottimi risultati anche nella duplicazione.


Alcuni Riconoscimenti:

 Ho ricevuto in questi giorni dal nostro Consolato Generale a Napoli le 3 videocassette che Lei molto amabilmente vi aveva lasciato per un loro inoltro a me. Me ne sono oltremodo rallegrato e vorrei ringraziarla di tutto cuore. Queste cassette danno una bellissima idea sui tesori dell’arte di Napoli e dei suoi dintorni. Spero di avere quanto prima l’occasione di vedere e di ammirare sul posto queste bellezze che ancora non conosco.

L’Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania

Dr. Dieter Kastrup


 

 Ho il piacere di accusare ricezione di un prezioso cofanetto contenente tre videocassette accompagnate ciascuna da un volumetto su Pompei [...]. Quest’opera di grande bellezza ed interesse archeologico arricchirà il patrimonio della videoteca di questo Istituto, frequentata sia da connazionali che da Canadesi amanti dell’Italia e del suo immenso patrimonio culturale. [...] Ringraziando per il magnifico dono, porgo i più cordiali saluti.

Prof.ssa Loredana Zanco

Istituto Italiano di Cultura - Montreal

 


 Ho ricevuto ieri, per Sua cortesia, la videocassetta in omaggio, relativa ad una prima parte dell’illustrazione della Reggia di Caserta. L’ho subito visionato e l’ho trovato, se possibile, ancor meglio realizzato dei precedenti; il ché non era affatto facile. Desidero riconfermarle - come ho già fatto in passato - che, fra le Sue videocassette e talune... di più illustre lignaggio, c’è un abisso di qualità e di profondità d’informazione, a favore di Valoridinapoli srl. Ora che le Scuole si vanno tutte dotando di attrezzature informatiche di ogni genere, non c’è nulla di meglio della Sua produzione che possa essere scelta per l’illustrazione (e l’insegnamento) dell’arte della Campania. [...] Non pensa di allargarsi ad altre parti d’Italia; al Lazio, per esempio? [...] L’autorizzo a fare uso pubblico di queste mie dichiarazioni. Cordiali saluti e ringraziamenti.

Baldassarre Conticello già Soprintendente per i Beni Archeologici di Pompei

Baldassarre Conticello


 Sono Console Generale a Napoli da poco più di un anno, ma conosco e amo profondamente questa città in cui ho vissuto a lungo. Posso affermare che probabilmente in nessun’altra parte del mondo esiste un patrimonio di beni culturali così cospicuo, così diversificato eppure così poco conosciuto dai non “addetti ai lavori”. Ho avuto il piacere di prendere visione dell’opera “I Valori di Napoli”, che approfondisce puntualmente moltissimi aspetti di questa splendida realtà: ambiente, archeologia, arte, architettura, storia, cultura, tradizioni, e mi auguro che molti, anche attraverso quest’opera, possano essere stimolati a conoscere dal vivo questi tesori per troppo tempo trascurati.

Consulate General of the United States of America Naples

Clarke N. Ellis Console Generale


 A nome del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale desidero rivolgerLe un sentito ringraziamento per la preziosa disponibilità e l’indispensabile collaborazione espressa in occasione della XXI Sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale UNESCO - Napoli 28 Novembre/6 Dicembre 1997. Ciò ha consentito di raggiungere un prestigioso obiettivo: richiamare nuovamente l’attenzione internazionale sull’inestimabile patrimonio artistico, culturale, storico, architettonico e monumentale della nostra città, ai fini di una sua maggiore salvaguardia. Certa di poter contare per il futuro sulla sua sensibilità, Le invio i miei più cordiali saluti.

Comune di Napoli Assessore ai Tempi della Città

Giulia Parente


 La Vostra è stata un’impresa difficile, ardua: lasciare ai posteri le più belle immagini di Napoli, la sua ricchezza archeologica e storica, le sue tradizioni che le danno il colore delle città che rimangono nel cuore e nella mente. Ed il Vostro lavoro intenso, accurato, ricco di particolari, è stato ripagato dai risultati ottenuti, realizzando un’Opera fantastica per la quale occorrerebbe inventare nuovi aggettivi per esaltare i suoi pregi sotto ogni aspetto. Non vorremmo fare torto a nessuno dimenticando di elogiare la bravura, sia pure di uno, tra tutti coloro che hanno collaborato per mostrare il meglio di questa città unica e incantevole. Vi esortiamo a continuare l’Opera traducendo i commenti in altre lingue, possibilmente con la stessa chiarezza e gli stessi toni dolci e riposanti che aiutano a gustare in pieno le bellissime immagini che ci avete regalato.

ibs Napoli International Book Service


 Ho visionato i materiali della demo “I Valori di Napoli” e sono stato molto favorevolmente impressionato dalla qualità tecnica e dall’alto livello di divulgazione scientifica che la Sua iniziativa si propone. Nel complimentarmi con Lei, Le porgo i miei più cordiali saluti.

Il Soprintendente Archeologo di Napoli

Stefano De Caro


Comune di Rovereto - Musei Civici Sezione Archeologia, Storia e Scienze Naturali VIII Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico Rovereto 20 ottobre 1997 Nel restituirvi il formato professionale del vostro documentario, vi ringraziamo ancora una volta per la partecipazione alla nostra Rassegna, che anche quest’anno ha confermato il grande successo di critica e di pubblico che da anni la caratterizza (nelle cinque giornate di proiezioni si sono contate puiù di 4000 presenze). Classifica dei film più votati dal pubblico (le prime 10 posizioni su 67):

1
La Septieme Merveille du Monde (La settima meraviglia del mondo)
9.12
2
I Campi Flegrei
8.82
3
The Hunt for the Treasures of God (A caccia dei tesori di Dio)
8.79
4
Dokos: the oldest known shipwreck in the world (Dokos: il più antico naufragio conosciuto del mondo)
8.74
5
Im Zeichen der Bienengöttin (Nel segno della regina delle Api)
8.70
6
Çatal Höyük - voices of the past (Çatal Höyük - voci del passato)
8.58
7
Die Etrusker. Mythos und Altag (Gli Etruschi. Mito e vita quotidiana)
8.57
8
Ori delle Alpi
8.49
9
Troia - 125 Jahre nach Beginn der Ausgrabungen (Troia - 125 anni dopo l’inizio)
8.45
10
La carte archéologique, avenir du passé (La carta archeologica, futuro del passato)
8.42

(da Archeologia viva) Nel pieno rispetto della tradizione roveretana la discrepanza tra il giudizio della giuria e quello del pubblico. Gli spettatori hanno voluto assegnare l’ambito premio “Città di Rovereto-Archeologia Viva” allo spettacolare filmato francese di archeologia subacquea sul ritrovamento dell’antico faro di Alessandria, La septieme merveille du monde, mentre a distanza di poche manciate di voti si piazzano il bel documentario I Campi Flegrei della Pubblicomit per la regia di Pino Pirozzi e il filmato israeliano della Biblical Production dal titolo ricco di suspance, A caccia dei tesori di Dio.


...la “Pubblicomit” di Napoli, con un cinquantennio di esperienza e di attività, è un esempio da annoverare fra le imprese leaders nel settore del messaggio pubblicitario a livello nazionale; è uno dei simboli della vitalità dell’iniziativa privata del Sud, specializzata in produzioni video e filmati oltre che nella grafica vera e propria. Oltre alla qualità delle immagini e dei sonori realizzati con attrezzature di avanguardia, la punta di diamante della Pubblicomit è comunque la qualità del messaggio che, il più delle volte, è di elevato contenuto culturale e scientifico. [...] Tornando alla collana Valori di Napoli  è uno specifico programma editoriale a stampa e in video per la valorizzazione e per il rilancio di Napoli e della Campania. Gli argomenti sono Architettura, Arte, Storia, Cultura, Ambiente e tradizioni. L’opera Valori di Napolied è unica nel suo genere [...].

Renata della Bruna da Il giornale di Napoli mercoledì 18 gennaio 1995


Buchmesse 1998 A Francoforte l'Italia è viva . Non importa quante volte ci veniamo. Ogni volta la Fiera del libro di Francoforte - il massimo concentrato mondiale d'intelligenza nell'unità di tempo e di luogo - riesce ad incutere soggezione in chiunque non sia troppo incallito dal mestiere [...]. Prendiamo un editore in video (nessuno negherá che un video bisogna vederlo, se si è interessati all’acquisto): Valori di Napoli. Antonio Di Casola, il titolare, è un uomo geniale. Dopo essere stato un giovanissimo dirigente bancario, ha creato nel 1960 un’agenzia di pubblicità specializzata nella comunicazione aziendale, che oggi usa quotidianamente le riprese (ha filmato, tra l’altro, delicatissimi interventi di microchirurgia, e lavora per l’Associazione Italiana degli Zincatori). Qualche tempo fa il quotidiano tedesco “Bild” pubblicò in prima pagina un’immagine offensiva per Napoli: una pistola su un piatto di spaghetti. Napoli non è solo questo, ha pensato Di Casola: e ha creato la casa editrice Valori di Napoli, che produce video di alto livello scientifico sul patrimonio culturale e paesistico della regione, che hanno ottenuto riconoscimenti eccezionali.

Andrea Casalegno da Il Sole 24 Ore 11 Ottobre 1998


 

Napoli, 13 gennaio 2000 Voglio ribadire la mia stima e il mio apprezzamento nei confronti dei “Valori di Napoli”. Con l’auspicio che il nuovo millennio sia fonte di continui successi […].

Giulia Parente, Assessore allo Sport e Grandi Eventi del Comune di Napoli.


 

Mondragone, 20 aprile 2001 […]L’opera “Valori di Napoli” è stata conosciuta ed apprezzata dai docenti di questa istituzione che durante la visita a Galassia Gutenberg hanno ritenuto utile ed istruttivo farla conoscere ai ragazzi e l’hanno inserita con orgoglio tra le opere presenti nella biblioteca scolastica.

Prof.ssa Giuseppina Calmieri, Scuola Media Statale “Leonardo da Vinci”, Mondragone – Caserta


 

Napoli, 11 giugno 2001 […] Mi complimento per la bellissima produzione. Sia per la completezza che per il valore delle immagini è un valido supporto per la diffusione della conoscenza del patrimonio artistico della Campania.

Mirella Stampa Barracco, Fondazione Napoli Novantanove


 

Roma, 10 maggio 2003 “Valori di Napoli”… ho apprezzato il “peso” della sua cultura. Troverò il modo di parlarne in trasmissione. Complimenti.

Umberto Broccoli, RAI Radiotelevisione Italiana

 

Copyright ©2012 Valoridinapoli.it | Credits